Blog: http://Uomo_del_Vento.ilcannocchiale.it

Why does it always rain on me?

Mi vengono in mente tanti versi di canzoni che possono descrivere il mio stato d'animo in questo momento, o meglio lo stato d'animo di questi mesi

That's enough, I can't take anymore
- Maximo Park - Graffiti
You don't need this desease, not right now - Editors - Bullets
Why does it always rain on me? Travis

Non ce la faccio più, sono stanco, sono mesi e mesi che mi curo che prendo 8 fottutissime pasticche al giorno e non vedo nessuna via d'uscita. Mi sono affidato ai medici ma da settembre la situazione non è migliorata per niente, ma poi perchè è dovuta succedere questa cosa cazzo. Stavo vivendo forse il momento migliore della mia vita, avevo conosciuto una persona splendida, ero appena tornato dalle vacanze dopo un culo così fatto all'università, la laurea appena presa, mi stavo lasciando alle spalle la vecchia e rognosa malattia che mi ha afflitto nel 2004, ero bello abbronzato e felice. Poi il crollo cazzo. A me le cose devono andare sempre così, devo lottare per tutto, anche il semplice camminare. Ma io lo sapevo, io è da quando sono piccolissimo che penso che il mio destino sarebbe stato essere malato, non so perchè ma è una sensazione che mi sono portato dentro fin da bambino. E non lo dico ora perchè le cose sono andate così, io so che l'ho sempre pensato, punto. Anche prima di questa seconda ondata di malattie ne avevo parlato con la mia ragazza, dicendole di "sentire" che mi sarei riammalato. Ed è stato così, certo non me l'aspettavo un'altra malattia, mi aspettavo una ricaduta del linfoma, ma forse è andata meglio così. Sembra che il mondo si diverta a togliermi le cose che mi piacciono e in un certo senso anche ad accontententarmi in altre. Avevo preso ad andare in palestra, mi sentivo bene col mio fisico, PAM, artrite, non puoi muoverti e non puoi fare sforzi, adesso è un anno che non faccio più niente, anni di palestra buttati via (non che avessi messo tutto sto fisico cmq). Mi piaceva giocare a calcetto e ora non posso più. L'unica cosa che mi è rimasta è studiare, spero non mi prenda l'alzheimer. Dall'altra parte, nel 2004 avevo la fissa di farmi i capelli a zero, PAM, chemio, capelli caduti, accontentato. E inoltre queste malattie mi hanno cambiato, mi hanno dato modo di vivere l'università in maniera più tranquilla, frequentando molto meno; in più le malattie mi hanno tolto la possibilità di fare uno sport, consentendomi in un certo modo più libertà per andare a Milano e stare con la mia ragazza. E' bizzarro, e chiaramente molte sono mie forzature, ma mi piace vedere le cose come se ci fosse dietro uno schema, un piano.
In questi mesi mi sono affidato alla medicina tradizionale, che così bene aveva funzionato ai tempi del linfoma. Stavolta non va, sto buttando via i mesi per dare retta a questi che non sanno assolutamente nulla di questa patologia. Creme, FANS, immunosoppressori, mi stanno accorciando la vita senza risolvere nulla, io non so come saranno i miei anni futuri, se finirò su una sedia a rotelle, se avrò macchie rosse su tutto il corpo, io non lo so, so solo che ormai non ho più fiducia in nessuno. Oggi un ginocchio sgonfio da quasi 8 mesi ha preso a gonfiarsi, ma perchè? Sto prendendo della roba pesantissima che dovrebbe evitarlo no? Ho cambiato tre, quattro terapie, e i risultati non ci sono. Sto iniziando a pensare di cambiare tutto, di affidarmi a medici alternativi, a metodi olistici. Non credo, come crede la medicina tradizionale, che basta far passare il dolore per stare bene, non c'è nessuno che si preoccupa delle cause. Fai una domanda su una possibile causa e l'unica cosa che ti viene detta è: Non c'entra niente. E allora da cosa dipende, non lo sanno, e non gli importa di saperlo. Oggi ho visto un sito che parla di odontoiatria olistica, ho sempre ritenuto queste cose coglionate, ma ora sono disposto anche a sentire cosa mi dicono, almeno loro si pongono in una posizione più favorevole alla comprensione delle malattie. Infezioni nei denti possono ripercuotersi sul resto del corpo, perchè no? Io penso che il corpo è uno solo e che non si può scindere una cosa dall'altra. Va bene adesso basta, devo cercare di non pensarci, l'unica cosa buona dello stare male e che ti dà forza e palle per affrontare il resto della tua vita, ora mi butto sugli esami e cazzo devono andare benissimo.

Pubblicato il 12/6/2007 alle 16.1 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web